We energize the world

SAFTBATTERIES.COM

Le batterie Saft garantiscono il backup agli impianti critici di esplorazione petrolifera nel Mar Caspio

Le batterie ricaricabili al nickel-cadmio (Ni-Cd) SBL assicurano otto ore di alimetazione ad impianti con applicazioni ad alta criticità.

Una alimentazione di riserva affidabile per gli impianti critici

I siti di esplorazione petrolifera in tutto il mondo sono noti per essere situati in ambienti inospitali e quello dell'isola di Kashagan nel Mar Caspio non fa eccezione. Borri SpA, società specializzata nella progettazione e produzione di sistemi per la protezione dell'alimentazione, è stata scelta per installare 26 sistemi UPS completi di batterie ricaricabili al Ni-Cd Saft, specifici per lo stoccaggio di energia. Lo scopo era garantire il funzionamento dei sistemi critici quali gli impianti per il trattamento del gas e dello zolfo, i sistemi di telecomunicazione e via satellite e gli impianti dell'edificio principale.

  • Alimentazione dei sistemi UPS per garantire 8 ore di funzionamento o un impianto critico a 10 V CC and 230 V AC.
  • Installazione di 26 gruppi di batterie ricaricabili al Ni-Cd SBL Saft montati su rack per l'alimentazione di riserva.
  • Il sistema principale era composto da 2 stringhe parallele di 300 elementi Saft SBL, 12560 Ah.
  • Le batterie al Ni-Cd offrono prestazioni affidabili nonostante le temperature estreme di – 36˚C e + 40˚C

Durata lunga e prevedibile

Per applicazioni che richiedano una riserva di alimentazione, avvio di motori e immagazzinamento di notevole quantità di energia, le batterie al Ni-Cd SBL di Saft rappresentano la scelta ideale grazie alle ridotta manutenzione e alla lunga durata in un range di autonomia dalle 3 alle 100 ore. La gamma è stata progettata con piastre di elettrodi spesse, per applicazioni in cui la batteria deve erogare una corrente relativamente bassa, ma per lunghi periodi di tempo.

Sistemi di batterie Saft – caratteristiche principali

  • Progettate come soluzione ideale per una alimentazione di riserva affidabile nelle raffinerie, nelle centrali elettriche, nelle piattaforme oil&gas onshore e offshore, nelle sottostazioni, negli aeroporti e nelle infrastrutture degli edifici.
  • Robusta costruzione delle celle per garantirne una lunga durata e ottemperare o superare i requisiti della Norma IEC 60623.
  • Le batterie al Ni-Cd sono la soluzione ideale nel caso del sito di Kashagan perché in grado di sopportare temperature estreme.
  • TCO contenuto rispetto alle batterie al piombo-acido, grazie alla lunga durata, alla ridotta interruzione programmata di servizio, possibile perché è richiesta una manutenzione minima e di facile esecuzione.

Batterie a blocchi Saft di tipo L – vantaggi principali

  • Progettate per l’alimentazione di riserva di applicazioni critiche
  • Alimentazione affidabile su periodi di scarica relativamente lunghi da 3 a 100 ore
  • Durata di almeno 20 anni con TCO ridotto
  • Le celle al Ni-Cd sono resistenti alla corrosione interna e non sono soggette a “morte improvvisa”
  • Stabilità ed affidabilità nonostante le condizioni termiche estreme
  • Celle a bassa manutenzione che richiedono un rabbocco solo ogni 18 mesi

Contatti

Per garantire una risposta puntuale e precisa, vi invitiamo a compilare il modulo sottostante. Il nostro team di espeti si occuperà della vostra richiesta.